CENA RINASCIMENTALE E FESTA RINASCIMENTALE A CANIPAROLA (MS) – 3 GIUGNO 2016

caniparola 2016

Un cospicuo numero di personaggi in abiti d’epoca della Giostra della Quintana Cybea parteciperà alla seconda edizione della “Festa Rinascimentale” che si svolgerà nella serata di venerdì 3 giugno 2016 a Caniparola di Fosdinovo (MS) nell’ambito della giornata si svolgerà una Cena Rinascimentale la cena è a prenotazione al numero 349.5048085

AL VIA IL PRIMO INCONTRO DI “GIOVANI SCATTI” CON IL GASTROSOFO DELLA RAI ALEX REVELLI SORINI

revelli

 

Si svolgerà domattina, 19 maggio 2016,  presso l’Istituto Alberghiero di Massa il primo incontro del progetto GIOVANI SCATTI che coinvolgerà giovani, tra: Storia, Cultura, Ambiente, Tecnologie, Turismo, Innovazione, ma anche confronto su buone pratiche con reti regionali e nazionali di rievocazione storica. A questo incontro sarà presente ALEX REVELLI SORINI grastrosofo ed esperto di cucina antica, arriva direttamente dalla RAI dove è presente in numerosi noti programmi.

GIOVANI SCATTI Coinvolge giovani, tra Storia, Cultura, Ambiente, Tecnologie, Turismo, Innovazione, ma anche confronto su buone pratiche con reti regionali e nazionali di rievocazione storica. I Giovani partecipano a incontri formativi, operano per divenire ‘esperti’ e per realizzare, in un team di lavoro, 6 iniziative che rievocano eventi storici, tra cui la Quintana Cybea di Massa (MS). Gli obiettivi del progetto sono quelli di favorire: consapevolezza e sviluppo della creatività dei giovani; crescita personale attraverso l’imparare facendo; scambi e mobilità giovanile; forme nuove di aggregazione con il recupero delle rievocazioni storiche; nuovi rapporti tra giovani e istituzioni; nuove competenze per nuovi lavori. Contatti: info@rievocazionistoricheduepuntozero.it; Luigi Badiali (referente del progetto) 335/5769957 www.rievocazionistoricheduepuntozero.it;

IX SPINO FIORITO – DAL 21 AL 25 APRILE 2016 – PROGRAMMA UFFICIALE

Cas1

SPINO FIORITO 2016

Dopo l’edizione straordinaria del 2015 in occasione di EXPO, torna, da giovedì 21 a lunedì 25 aprile, la rassegna enologica Spino Fiorito.

Ereditata dalla Provincia di Massa-Carrara, da quest’anno è promossa e organizzata dal Comune di Massa che si avvale per la sua realizzazione dell’Istituto Valorizzazione Castelli.
La rassegna, nata nel 2000 allo scopo di valorizzare le piccole produzioni locali affinché assolvano alla funzione di presidi per il mantenimento delle identità territoriali, è un evento biennale, giunto alla nona edizione, che si colloca all’interno del progetto Identità Immutate ideato per l’attivazione di una rete tra piccoli territori che hanno salvaguardato il proprio patrimonio storico, produttivo e tradizionale, riuscendo ad utilizzare l’innovazione nel rispetto della sostenibilità ambientale con l’obiettivo di promuovere una strategia unica di comunicazione.
Spino Fiorito, per la forte valenza territoriale, si è consolidato nel tempo anche come elemento di promozione della cultura e tradizioni locali.
Un ricco programma di appuntamenti caratterizzerà anche l’edizione di quest’anno che avrà come filo conduttore il tema della Responsabilità declinato nelle sue diverse sfaccettature.
Le giornate si articoleranno,in appuntamenti costruiti attorno a questa tematica, oltre che all’aspetto più strettamente promozionale della manifestazione.

PROGRAMMA
Giovedì 21 aprile, dalle ore 14.00, il castello aprirà le sue porte per una giornata speciale di Spino Fiorito riservata agli operatori del settore agroalimentare, ristorazione, strutture ricettive e commercio.
Per l’occasione, dalle ore 15.30, Gabriele Carioli - Assessore alle Attività Produttive e Sport del Comune di Massa – e Gianluca Barbieri – Dirigente distretti rurali, attività gestionale sul livello territoriale di Massa e Lucca, responsabile regionale delle Strade del Vino dell’Olio e dei Sapori di Toscana – dedicheranno un momento di approfondimento all’ argomento dal titolo “Uffici territoriali: il futuro dell’agricoltura alla luce della riforma Delrio”.
Venerdì 22 aprile l’inaugurazione della manifestazione il tradizionale Corteo Storico dell’Associazione Ducato di Massa e con gli Sbandieratori di Fivizzano che partirà da piazza Aranci alle ore 10 per arrivare al castello intorno alle 11 per la cerimonia con le autorità e il brindisi in parete a cura dei Tecchiaioli apuani.
Nel pomeriggio, alle ore 15, è previsto un tavolo con autorità e categorie dal titolo “Turismo: Quali Reti Tessere?
Sabato 23 aprile è la giornata dedicata alla responsabilità nel bere con l’incontro alle ore 15 dal titolo “Bere bene, Bere q.b.”. Parteciperanno Pia Donata Berlucchi, della Consulta Nazionale del Vino che parlerà del Progetto sul “Bere Consapevole”; Alessandra Del Monte, Consigliera alle Pari Opportunità della Provincia di La Spezia; Enrico Barcellaagronomo, autore televisivo; Elena Mosti -  Assessore a promozione del territorio comunicazione, gemellaggi, pari opportunità Comune di Massa -  e Alessandro Balloni  – Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Massa . Moderatrice dell’incontro sarà la giornalista Rosanna Ercole Mellone.
A seguire Di…VINO una performance dei mimi Aldo Guerrieri e Paola Gaspari dell’associazione culturale L’Aquilone di La Spezia.
Domenica 24 aprile alle ore 10 avrà inizio l’estemporanea di pittura Spinart dal titolo “Un diVino Castello”, realizzata in collaborazione con l’associazione Balneari. Premio per il vincitore €500 e la possibilità di esporre i quadri in una mostra personale al castello Malaspina.
Alle 10.30 si parlerà di “Novelli Imprenditori”: un incontro rivolto all’imprenditoria giovanile introdotto dall’assessore Gabriele Carioli e da Stefano Bacci, agronomo settore agricoltura e sviluppo rurale Regione Toscana, al quale parteciperanno Ivan Giuliani, imprenditore dell’azienda vitivinicola “Terenzuola” e Giulia Lazzarotti imprenditrice dell’ agriturismo “Il Carratore”. Interventi coordinati dalla giornalista Rosanna Ercole Mellone e dall’autore televisivo Enrico Barcella.
Alle 12  il Sindaco di Massa Alessandro Volpi consegnerà gli ambitissimi Spini: i premi che Spinofiorito dedica a imprenditori, enologi e giornalisti nazionali e locali che si sono distinti per l’attenzione alle piccole produzioni.
A seguireconsegna dei premi collaterali: il Premio “Arredo Verde”SpinArt e quello per il concorso fotografico “Lo stand in un click” .
Alle 16,30 verrà presentato il film documentario “Le figlie sono come le madri (donne lungo la Via della Seta)” di Lisa Castagna. Moderatore sarà  Enrico Barcella.
Lunedi’ 25 aprile giornata dedicata al Vermentino. Alle ore 10.30 Giovanni Rutili -  Assessore al Bilancio, Finanze e Politiche Comunitarie del Comune di Massa – presenterà il progetto transfrontaliero “Ver.Tour.Mer 2.0 – Il Vermentino tra innovazione e tradizione” nell’incontro dal titolo “Il Vermentino fa gli onori di casa” .
Alle ore 11.30 l’associazione “Il Ducato”  parlerà del progetto di rievocazioni storiche “Giovani Scatti”. Il palazzo rinascimentale del castello ospiterà per le giornate della manifestazione: esposizioni di quadri, di sculture e una mostra fotografica di C.Cortellessa e C.Fraschetti i fotoreporter della troupe che ha girato il film documentario “Le figlie sono come le madri (donne lungo la via della seta)”
Nei giorni di sabato, domenica e lunedì, il castello sarà animato da spettacoli, danze e performance a cura delle associazioni “il Ducato”, Collegium lunae e del Club scherma apuano. Sono previste inoltre degustazioni guidate ed emozionali. Moltissime, infine,  le iniziative per i più piccoli: laboratori ludico-didattici, passeggiate alla scoperta delle erbe del colle, lezioni di scherma, ricostruzione di giochi medievali a cura delle associazioni “Micologica”, CulturAmbiente Toscana, Collegium Lunae e Club scherma apuano.

Biglietti. Il costo del biglietto di ingresso al castello è di 5,50 euro.Due le BIGLIETTERIE  una al castello e una in città, all’interno di Palazzo Ducale.
In più,  è attivo un servizio di prevendita al Palazzo Ducale e al Centro Commerciale Mare Monti:  da sabato 16 a giovedì 21, dalle 15 alle 19.30 a Palazzo Ducale. Da sabato 16 a domenica 17, sempre dalle 15 alle 19.30 al Centro Commerciale Mare Monti.
Il bicchiere SpinoFiorito sarà  in vendita al costo di 5 euro, mentre i coupon saranno a 1euro.
Bus navetta. E’ previstoil servizio dal centro alla piazzetta della Rocca e dalla Rocca al castello.

Collaborano all’edizione 2016 di Spinofiorito: Camera di Commercio, Coldiretti, Cia, Unione agricoltori, Confcommercio, Confesercenti, Vetrina di Toscana, Associazione Strada del vino dei colli di Candia e Lunigiana, Consorzio Candia Colli Apuani, Lunigiana Amica, Associazione Ducato di Massa, Associazione Balneari,CCN Massa.
Per maggiori informazioni sulla manifestazione: consultare le pagine dedicate sul sito web del comune di massa o  il sito www.istitutovalorizzazionecastelli.it . C’è anche la pagina facebook Spino Fiorito le Piccole Grandi Italie del bicchiere. Via telefono è possibile contattare la Segreteria I.V.C. al numero 0585.816524.

 

PROGETTO “GIOVANI SCATTI”

scatti 2016

COMUNICATO STAMPA

 

Si è tenuto il Calcio d’Avvio del Progetto Giovani Scatti.

Si cercano giovani da coinvolgere nelle attività formative, di partecipazione e animazione previste dal progetto. Ci sono 14 Partner e centinaia di Associati che vogliono aiutare i giovani a individuare una prospettiva di lavoro attraverso forme nuove di coinvolgimento nell’associazionismo della rievocazioni storiche.

Si è svolto Sabato 2 Aprile l’incontro tra i 14 Partner del Progetto Giovani Scatti, tra le proposte vincitrici di “Giovani Attivi”, Bando di aggregazione giovanile e animazione finanziato da Regione Toscana – Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Sono Partner del Progetto: Associazione Ducato di Massa “Quintana Cybea” (LP); Provincia di Massa-Carrara; Comune di Fivizzano; Comune di Pontremoli; ASMIU (MS); Associazione Toscana Rievocazioni Storiche (FI); Federazione Italiana Giochi Storici (FI); Compagnia del Guiterno “Anno Domini 1100”, Casola in Lunigiana (MS); Compagnia del Piagnaro “Medievalis”, Pontremoli (MS); Gruppo Storico di Fivizzano “Disfida degli Arcieri di Terra e di Corte”, Fivizzano (MS); Comitato Organizzatore Festeggiamenti del “Palio del Diotto”, Scarperia (Firenze); Pro Loco di Scarperia (Firenze); Contrada della Lucertola “Palio dei Micci”, Querceta, Seravezza (LU); Associazione Famiglie Portatori Handicap (MS).

All’incontro ha partecipato il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani, il quale ha espresso un giudizio positivo sul progetto e sul fatto che la Regione Toscana lo avesse valutato positivamente, premiandolo rispetto agli altri in graduatoria. Ho sottolineato, inoltre, come il patrimonio culturale immateriale abbia assunto pari dignità con patrimonio culturale materiale grazie all’UNESCO, che nel 2004 ha sancito attraverso due convenzioni il valore della “diversità culturale” e del patrimonio culturale immateriale da considerarsi “Patrimonio intangibile dell’Umanità”.

Giudizi positivi anche dal Presidente Nazionale della Federazione dei Giochi Storici (Carlo Capotosti) che nel suo intervento ha sottolineato come le manifestazioni di rievocazione storica siano oggi un valore aggiunto anche per il turismo italiano ed europeo poiché contribuiscono in molti casi ad attrarre il turismo culturale sempre più in aumento. Affermando che l’obiettivo del progetto di far emergere le filiere economiche interessate dalle manifestazioni sia una scelta positiva in quanto le stesse possono favorire occupazione in particolare per i giovani che da una passione possono far nascere il proprio posto di lavoro.

Fiammetta Capirossi, Presidente dell’Associazione Regionale delle Rievocazioni Stoiche, ha invece sottolineato come il progetto offra l’opportunità di sostenere giovani NEET dai 18 ai 30 anni e anche oltre (fino a 40 anni). E’ prematuro parlare di “generazioni perdute” per giovani che ancora aspirano a trovare un posto di lavoro e che nell’associazionismo culturale che possono trovare le basi per forme di aggregazione e partecipazione. Le manifestazioni storiche offrono loro una marcia in più che i datori di lavoro dovrebbero scoprire quale valore aggiunto e premiarli nelle assunzioni.

All’incontro hanno portato il loro contributo anche il Sindaco di Fivizzano, l’Assessore Carioli del Comune di Massa e il Consigliere regionale, Giacomo Bugliani.

Il Presidente Luigi Badiali dell’Associazione Ducato di Massa, Capofila del progetto, ha posto l’accento sugli obiettivi generali e su quelli specifici del progetto, rimarcando l’importante decisione assunta dai 14 Partner a favore dell’ingresso di Associati (non solamente locali, ma anche extra provinciali ed extra regionali). Tali Associati avranno un importante ruolo nella gestione e realizzazione a distanza del progetto, proprio nel sostenere il confronto tra i giovani di Massa-Carrara con altre realtà e altre buone pratiche. Si auspica che tutto ciò farà crescere nei giovani la convinzione che l’affermarsi di questo settore e delle buone esperienze realizzate siano trasferibili e adattabili al proprio territorio. Ciò li condurrà seriamente a riflettere su una prospettiva di lavoro e di vita anche grazie alle opportunità di approfondimento teorico pratico che il progetto riserva loro.

Per aderire sia in qualità di associati che di utilizzatori delle attività che saranno svolte, senza costi per i partecipanti, basta scrivere all’info@rievocazionistoricheduepuntozero.it per ricevere il materiale e tutte le informazioni necessarie.

 

 

 

SPINO FIORITO AL CASTELLO DI MASSA TRA PRODOTTI TIPICI E RIEVOCAZIONI STORICHE DAL 22 AL 25 APRILE 2016

sband fiorito

Il Corteo Storico con sbandieratori, dame, cavalieri, artisti di strada…sarà presente alla IX Rassegna Nazionale “Spino Fiorito – Le piccole grandi italie del bicchiere” Rassegna Enologica Nazionale dedicata alle piccole aziende enologiche italiane. Negli stand della rassegna anche prodotti tipici provenienti da ogni parte d’Italia. Ed inoltre mostre, anche a cura dell’Accademia Italiana della Cucina e poi convegni, premi, presentazioni libri, premio “Identità Immutate” al miglior giornalista o enogastronomo italiano. La Quintana sarà un po presente tutti e quattro i giorni, il 22 alle ore 10,00 un corteo proveniente dal centro storico (Palazzo Ducale) raggiungerà attraverso la medievale via della “Piastronata” il maniero dove tra esibizioni di musici e sbandieratori e brindisi in arrampicata verrà dato il via alla rassegna; poi esibizioni di sbandieratori e danzatori rinascimentali. Nel Castello Malaspina di Massa dal 21  (il 21 aperto solo per gli operatori) al 25 aprile 2016. (FOTO LUCA GIANNINI)

NATALE RINASCIMENTALE AL CASTELLO MALASPINA DI MASSA

Cas1

SABATO 19 DICEMBRE 2015 ALLE ORE 15.00 ATMOSFERE RINASCIMENTALI AL CASTELLO MALASPINA DI MASSA

Sarà un’occasione veramente speciale quella offerta ai visitatori del castello Malaspina di Massa in questo weekend che precede il Natale.
Sabato 19 dicembre, infatti, a partire dalle 15.00 il castello tornerà a vivere gli antichi fasti attraverso percorsi virtuali e rivisitazioni in costume che offriranno ai partecipanti la possibilità di assaporare momenti di vita di una corte rinascimentale.
Una frammento di storia passata verrà portato nel presente da sbandieratori, figuranti, musici e danzatori del Ducato di Massa e dal video mapping di Studio Arx che, seguendo i costumi dell’epoca, arrederà virtualmente alcune sale del castello.
In questa suggestiva atmosfera faranno poi la loro comparsa anche singolari personaggi che in questi giorni hanno con la loro presenza affollato il centro città. Attratti dal maestoso castello e richiamati dalla festa di corte Babbo Natale, elfi e trampolieri, per gentile concessione CCN Massa da Vivere, parteciperanno alla magia di questa giornata in cui ricostruzione storica e tradizioni popolari si incontrano. Nella giornata si svolgeranno anche altri eventi nel castello.

1° CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE “L’IMMAGINE DELLE RIEVOCAZIONI STORICHE ITALIANE” Della Federazione Italiana Giochi Storici

abito1

Bando Concorso Fotografico Nazionale “L’IMMAGINE DELLE RIEVOCAZIONI STORICHE ITALIANE”
Prima Edizione, anno 2015
La Federazione Italiana Giochi Storici con sede in Firenze, indice il 1° CONCORSO
NAZIONALE “L’IMMAGINE DELLE RIEVOCAZIONI STORICHE ITALIANE”.
REGOLAMENTO
1. Il tema del Concorso è: “L’IMMAGINE DELLE RIEVOCAZIONI STORICHE ITALIANE”. Le foto dovranno documentare aspetti, eventi e manifestazioni delle Rievocazioni Storiche Italiane rappresentando con uno scatto fotografico un momento emblematico della manifestazione.
2. Il concorso sarà suddiviso in tre sezioni:
A) Fotografia a colori
B) Fotografia in bianco/nero
C) Racconto (da 3 a 5 foto legate tra loro da una trama)
Il Concorso è aperto a tutti e ogni autore potrà parteciparvi con un massimo di n. 3 fotografie per le sezioni A) e B) ed di una serie da 3 a 5 per la sezione C).
3. Lapartecipazioneègratuita.
4. Ogni concorrente può presentare un numero massimo di 3 opere (stampe + file) per ogni sezione (A e B). Per la sezione C si potrà presentare un solo racconto con un minimo di 3 ed un massimo di 5 foto. Le fotografie in questione per le sezioni A e B dovranno avere dimensioni massime di 30 cm x 40 cm, e dovranno essere incollate singolarmente su un cartoncino di colore nero (tipo Bristol). Le fotografie per la sezione C non dovranno superare la dimensione 20 x 30 cm e dovranno essere incollate su un cartoncino di colore nero (tipo Bristol). Dovranno essere inviati congiuntamente alle stampe i file digitali su supporto CD o DVD e dovranno essere al massimo di 2500 pixel per il lato maggiore e in formato jpg.
5. I file delle foto a concorso dovranno essere inviati all’indirizzo di posta elettronica
info@feditgiochistorici.it ( anche tramite we transfer) 1
specificando nell’oggetto della mail Concorso fotografico L’IMMAGINE DELLE RIEVOCAZIONI STORICHE ITALIANE e nel testo i seguenti dati: nome, cognome, indirizzo e numero telefonico del partecipante. Ogni file dovrà essere nominato con le proprie generalità nel modo seguente: Cognome_Nome_Città_ Anno_Titolo della foto (es. Rossi_Mario_Roma_ 2014_ Palio di …..)
6. Le foto dovranno riportare nel retro il titolo dell’opera ed il luogo dove è stata scattata mentre Il nome, cognome, indirizzo e telefono dell’autore andranno messi in una busta chiusa allegata alle foto. Le foto dovranno essere inviate essere inviate a:
Federazione Italiana Giochi Storici- C.P. 339 – 50123 Firenze Centro
congiuntamente alla scheda di partecipazione debitamente compilata.
7. Il fotoritocco ammesso è limitato alla sola funzione di ottimizzazione. Ciò significa che immagini che evidentemente non rientrano in questo ambito e sono completamente stravolte con il fotoritocco o addirittura prodotte ex novo via software, non sono coerenti con lo spirito del concorso stesso; pena l’esclusione dal concorso.
8. Materialenonconformeallespecifichesopradescrittenonverràesaminato.
9. Ogni partecipante è responsabile civilmente e penalmente delle proprie opere, sollevando L’ORGANIZZAZIONE da ogni responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Il concorrente dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dall’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D.Lgs 30 giugno 2003 n.196, nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi, pena l’esclusione dal concorso. In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili.
10.La F.I.G.S. si riserva altresì la facoltà di non accettare o far sostituire le immagini la cui realizzazione si presume possa arrecare danno o offesa alla sensibilità del pubblico o comunque non in linea con lo spirito del concorso. Ogni partecipante dichiara di possedere tutti i diritti sugli originali, sulle acquisizioni digitali e sulle elaborazioni delle fotografie inviate. Quanto espresso per le fotografie su diritti e responsabilità dell’opera, vale anche per ogni altro materiale inviato in formato digitale.
11.Ogni partecipante è responsabile di quanto oggetto delle proprie opere, sollevando gli organizzatori da ogni responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie e comprese le responsabilità relative alla liberatoria da parte delle persone ritratte nelle immagini (qualora dovessero essere presenti). In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili. Ogni partecipante dichiara di possedere tutti i diritti sugli originali, sulle acquisizioni digitali e sulle elaborazioni delle fotografie inviate: conserva la proprietà delle opere trasmesse alla giuria, ma cede il diritto d’uso non esclusivo delle immagini e delle loro eventuali elaborazioni alla F.I.G.S., autorizzandoli alla pubblicazione delle proprie fotografie su qualsiasi mezzo e supporto (cartaceo e/o digitale) e ad usare le immagini a scopi promozionali senza fini di lucro, redazionali, documentari e non commerciali, senza l’obbligo del consenso da parte dell’autore, ma con il solo vincolo di indicare nella pubblicazione il nome dello stesso. Per altri eventuali utilizzi delle opere, l’artista verrà contattato direttamente dagli organizzatori. Le opere esposte non dovranno essere utilizzate, pubblicate o pubblicizzate con alcun mezzo fino al termine dell’esposizione.
12.Le opere dovranno pervenire come descritto ai precedenti punti 6) e 7), dal 15 ottobre 2015 fino entro e non oltre il giorno 10 novembre 2015
2
13.Le opere rimarranno a disposizione dell’organizzazione, che le utilizzerà per la realizzazione di un archivio fotografico.
14.Tutte le opere pervenute saranno oggetto di una esposizione che si terrà in occasione dell’Assemblea del 7 dicembre p.v. con indicazione dell’autore e del titolo.
15.I premi sono i seguenti:
PREMI GIURIA di QUALITA’
Fotografia a colori
Primo classificato
Attestato e partecipazione alla Serata di Gala che si terrà a Firenze il 7 dicembre p.v.
Fotografia in bianco/nero
Primo classificato
Attestato e partecipazione alla Serata di Gala che si terrà a Firenze il 7 dicembre p.v.
Racconto (3 foto)
Primo classificato
Attestato e partecipazione alla Serata di Gala che si terrà a Firenze il 7 dicembre p.v.
PREMIO GIURIA POPOLARE
Primo classificato Attestato
16.L’organizzazione, pur assicurando la massima cura del materiale ricevuto, declina ogni responsabilità per eventuali furti, danni o smarrimenti generati da qualunque causa, escludendo qualsiasi rimborso per danno o altro.
17.La firma (obbligatoria) sulla scheda di partecipazione autorizza l’organizzazione al trattamento dei dati personali del concorrente e l’utilizzazione degli stessi per tutti gli adempimenti relativi al solo Concorso Fotografico, ai sensi del D. Lgs 196/03.
18.Ai sensi del D.P.R. n. 430 del 26.10.2001, art. 6, il presente concorso non è soggetto ad autorizzazione ministeriale.
19.Una giuria di esperti nel settore della fotografia e dell’arte, valuterà le foto sia a livello tecnico che espressivo, decretando così le foto vincitrici. La composizione della giuria verrà resa pubblica prima del 15/10/2014 sul sito internet della F.I.G.S.
20.Giuria popolare – Le opere in gara verranno giudicate da una giuria popolare composta da tutti i partecipanti alla serata di Gala che si terrà il 7 dicembre 2015 ai quali verrà consegnata una scheda su cui indicare il “codice corrispondente” alla foto per cui si vuole esprimere la preferenza. Il giudizio della giuria popolare è inappellabile.
La cerimonia di premiazione si svolgerà in occasione della “Serata di Gala”, ai vincitori per le tre categorie sarà inviata comunicazione unicamente attraverso l’indirizzo di posta elettronica indicato nella Scheda di iscrizione al concorso. Informazioni definitive sulla sede della premiazione saranno pubblicate sul sito www.feditgiochistorici.it
3
ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO La partecipazione al concorso implica la totale accettazione del presente regolamento e dei suoi allegati.
Informativa sulla “Privacy”. Si informa che in conformità a quanto deliberato dall’Art. 13 del DLgs 196/2003, “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” e successiva modifica, i dati personali forniti dai concorrenti con la compilazione della scheda di iscrizione, raccolti e trattati con strumenti informatici, saranno utilizzati per individuare i vincitori e per identificare gli autori delle fotografie nelle varie occasioni in cui queste saranno esposte o pubblicate e per le comunicazioni relative al concorso stesso. Il concorrente ha il diritto di accedere ai dati che lo riguardano e di esercitare i diritti di integrazione, rettifica, cancellazione ecc. garantiti dall’Art. 13 della sopra citata legge, al titolare del trattamento. Titolare del trattamento dei dati personali è il Presidente pro- tempore della F.I.G.S.. Il conferimento dei dati ed il consenso al relativo trattamento sono condizioni necessarie per la partecipazione al concorso.
La F.I.G.S. si riserva il diritto di integrare il presente regolamento per motivi organizzativi

ECCO IL SEGNAPUNTI COMPLETO CON IL RISULTATO FINALE DELLA GIOSTRA CHE HA DECRETATO VINCITORE IL SARACINO PER IL BORGO CENTRO STORICO

quintana 7

ECCO IL SEGNA PUNTI COMPLETO CON IL RISULTATO FINALE DELLA GIOSTRA CHE HA DECRETATO VINCITORE IL SARACINO PER IL BORGO CENTRO STORICO

 

 

 

 

 

RISULTATI XXVI QUINTANA CYBEA
CLASSIFICA
BORGO CENTRO STORICO
tempo penalità totale
1° carriera 45.60 0 45.60
2° carriera 40.98 0 40.98
3° carriera 44,29 0 44,29
Totale 130.87
BORGO MONTAGNA
tempo penalità totale
1° carriera 38,23 6 44,23
2° carriera 38,00 15 53,00
3° carriera 38,34 12 50,34
Totale 147,57
BORGO MARE
tempo penalità totale
1° carriera 39,92 33 72,92
2° carriera 40,20 15 55,20
3° carriera 40,81 12 52,81
Totale 180,93
BORGO ARANCIO
tempo penalità totale
1° carriera 40,80 30 70,80
2° carriera 40,08 33 73,08
3° carriera 42,96 12 54,96
Totale 198,84
BORGO MIMOSA
tempo penalità totale
1° carriera 43,97 0 43,97
2° carriera 48,07 33 81,07
3° carriera 48,45 30 78,45
Totale 203,49

 

 

 

 

 

IL XXVI PALIO DELLA GIOSTRA DELLA QUINTANA DI MASSA VA AL BORGO CENTRO STORICO – IL CAVALIERE SARACINO PORTA IL PALIO AL BORGO ROSSO – IL BORGO CENTRO STORICO ISSA SUGLI SCUDI 10 VITTORIE – IL CORTEO STORICO ABBRACCIA LA CITTA’ – TANTO PUBBLICO AL CAMPO DE LI GIOCHI – GRANDE SUCCESSO PER LA GIOSTRA CHE VUOL CRESCERE

QUINTANA 2015 CENTRO S.

IL XXVI PALIO DELLA GIOSTRA DELLA QUINTANA DI MASSA VA AL BORGO CENTRO STORICO
IL CAVALIERE SARACINO PORTA IL PALIO AL BORGO ROSSO
IL BORGO CENTRO STORICO ISSA SUGLI SCUDI 10 VITTORIE
IL CORTEO STORICO ABBRACCIA LA CITTA’
TANTO PUBBLICO AL CAMPO DE LI GIOCHI – GRANDE SUCCESSO PER LA GIOSTRA CHE VUOL CRESCERE
4 ottobre 2015
Nel giorno della festa del Patrono San Francesco…Il Borgo del Centro Storico con il suo cavaliere, “Saracino” su cavallo Freddy, al secolo Sergio Cosci, si è aggiudicato l’edizione 2015 della GIOSTRA DELLA QUINTANA, e porta a casa l’ambito Palio dipinto dalla nota artista fiorentina Paola Imposimato, l’artista era presente oggi alla Giostra.
Il Cavaliere Sergio Cosci, visibilmente emozionato, dedica la vittoria al compianto Presidente onorario dr. Santi Pier Paolo che fu il padre della Giostra a cui diede nuova vita 26 anni fa e che oggi 4 ottobre ricorreva il suo compleanno.
Il tempo anche è stato clemente con la Giostra, la “Singolar Tenzone” si è svolta regolarmente senza interruzioni…il cielo grigio non prometteva nulla di buono e c’era il rischio che la Giostra saltasse.
E’ la decina volta che vince il Borgo del Centro Storico.
La Giostra è stata organizzata dal Ducato di Massa in collaborazione con il Comune di Massa.
La competizione è stato il momento di una due giorni di manifestazioni di gusto rinascimentale, iniziata sabato 26 settembre alla sera a Massa in piazza Duomo con la solenne benedizione dei cavalieri giostranti e dei cavalli.
La Giostra si è svolta nel parco degli Ulivi in località Camponelli, la disfida è stata seguita da un folto pubblico di residenti e turisti che hanno trovato spazio nelle tribune e nel prato.
La gara tra cavalieri è stata preceduta da un imponente corteo storico che ha sfilato partendo dalla sede comunale per le vie della città.
L’obbiettivo del Ducato e della Quintana Cybea, è non solo di rievocare un momento importante della storia di Massa ma anche di aggregare la gente del luogo, dando un’immagine della città che risponda al suo glorioso passato, rilanciando i borghi ed esaltando gli usi e costumi. Il Ducato promuove iniziative storico culturali durante tutto l’arco dell’anno anche se è certamente la Quintana l’evento principale in calendario.
Al corteo hanno partecipato anche gruppi storici provenienti da diverse parti d’Italia, da Pontremoli la Compagnia del Piagnaro, la contrada della “Lucertola” del Palio dei Micci di Querceta, Il Gruppo storico della Disfida degli Arcieri di Montopoli Valdarno Pisa, e il gruppo storico di Casola di Lunigiana, che sono stati molto apprezzati e applauditi dal numeroso pubblico intervenuto.
Alla Giostra erano presenti l’assessore Cairoli in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Massa e la Presidente dell’associazione toscana dei gruppi di rievocazione storica.
La Giostra è stata diretta sul Campo de li Giochi in modo mirabile dal Maestro di Campo l’aretino: Roberto Parnetti con la collaborazione di Nicolò Parnetti.
Durante la Giostra si sono esibiti sbandieratori, musici, danzatori.
Il presidente della Giostra dott. Luigi Badiali ha ricordato il dott. Pier Paolo Santi, presidente onorario del Ducato, scomparso nel 2012, che riscoprì la Quintana oltre vent’anni fa.
Un particolare ringraziamento va a Beatrice Davini Bertaccini, speaker ufficiale della Giostra, che ha saputo intrattenere professionalmente il pubblico presente.
L’appuntamento è fissato per il 2016 per la XXVII edizione della Giostra della Quintana Cybea.
a cura settore Comunicazione e Stampa Giostra della Quintana – Massa

PRESENTATO IL PALIO 2015 DELLA GIOSTRA DELLA QUINTANA DI MASSA DIPINTO DALL’ARTISTA FIORENTINA PAOLA IMPOSIMATO

palio 2016

PRESENTATO IL PALIO 2015 DELLA GIOSTRA DELLA QUINTANA DI MASSA DIPINTO DALL’ARTISTA FIORENTINA PAOLA IMPOSIMATO

Breve Biografia Paola Imposimato
Paola Imposimato, pittrice professionista di Firenze, laureata all’ Accademia delle Belle Arti nella medesima città, ha al suo attivo svariate Mostre personali e collettive, realizzazioni di quarantaquattro Stendardi per i tradizionali Palii di Rievocazioni storiche italiane, esposizioni permanenti e pluriennali collaborazioni con Case di moda(Roberto Cavalli, S.to fiorentino,e Prada,Terranuova Bracciolini) e Case editrici. Molte sono infatti le pubblicazioni per cui ha curato le raffigurazioni artistiche, tra cui le collane “Artusi” e le copertine dei Volumi poetici “El árbol del conocimiento”(L’albero della conoscenza) a Madrid (Pigmalion Edypro) e “Codice interiore”(Edizioni Cantagalli) a Siena, della scrittrice senese Maria Teresa Santalucia Scibona, vincitrice nel 2013 del Primo Premio internazionale letterario Spoleto Festival Art.
Tra i vari premi e riconoscimenti ricevuti si ricordano inoltre i molti Premi Grafica, tra cui il conferimento della “MEDAGLIA DI BRONZO” per la sua opera presentata nella XXVIII edizione del “Premio Firenze” 2010, sez. Arti Visive, nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. Nel 2011 riceve il Premio del Consiglio regionale della Toscana e nel 2013 il Primo Premio Nazionale di Pittura “Città di Lastra ”, patrocinato dalla Provincia di Firenze, Regione Toscana e dal Comune di Lastra a Signa; nel medesimo concorso aveva già conseguito nel 1995 e nel 1999 il Primo Premio giovani. Ha partecipato inoltre alla Manifestazione Eva Berlin 2013 con la delegazione fiorentina, nell’ambito dell’International Eva Netwotk (7/8 Novembre 2013) presso lo Staatliche Museen di Berlino, dopo aver già preso parte a numerose edizioni della Manifestazione “EVA Florence- Electronic Imaging & The Visual Arts“ ed essere altresì inserita formalmente negli Atti Ufficiali. Tra le importanti menzioni si ricordano anche nel 2011 quella nel libro “Nuovo Rinascimento“(autori Vito Cappellini e Pier Francesco Listri, Editore Polistampa) e “Pentèlite 2012“, Scritture letterarie di Sicilia (Editore Morrone).